martedì 9 gennaio 2018

Che l'inse

Salve o balilla Figgiêu tutto ardimento Impavido te steto Què l'epico momento Te steto in grande eroe n'a storica giornà Quande lazzù in portoia se ghe affondôu o mortà Che l'inse che l'inse Coraggio sciù figgiêu Che l'inse che l'inse Sciù femmose do chêu A schiavitù no a voëmmo L'an dito i nostri poë Evviva a nostra zena Evviva a libërtë Via da zena i barbari Forte ti të crioù E comme n'a scintilla Sê tutto sullêvou Lea ogniun terribile Pe ciasse e carrogin Se combatteiva tutti Dai grendi ai ciù piccin Che l'inse che l'inse Coraggio sciù figgiêu Che l'inse che l'inse Sciù femmose do chêu A schiavitù no a voëmmo L'an dito i nostri poë Evviva a nostra zena evviva a libërtë Vivià pê sempre o figgiô De zena e in te l'istoia E o crio sô fatidico Ribelle de portoia Indietro no se torna l'an scrito in sciù trentin I nostri combattenti Do piave e do tormin Che l'inse che l'inse Curaggio sciù figgiêu Che l'inse che l'inse Sciù femmose do chêu A schiavitù no a voëmmo L'an dito i nostri poë Evviva a nostra zena Evviva a libërtë