lunedì 5 febbraio 2018

Ntv, gli americani vogliono comprare i treni di Italo

Di Luca Pagni - la Repubblica

A pochi giorni dal via libera della Consob alla quotazione della società che gestisce i servizi di Alta velocità, il fondo americano Global Infrastructure Partners ha presentato una offerta per il 100% dell'azienda guidata da Flavio Cattaneo. Ora i soci dovranno decidere se accettare o ritenere più conveniente lo sbarco in Borsa

Italo, la Borsa potrebbe non essere l'unica stazione d'arrivo. A sorpresa, a pochi giorni dal via libera della Consob per la quotazione di Nuovo Trasporto Viaggiatori, la società che gestisce il servizio dei treni ad alta velocità concorrente alle Fs, è arrivata una offerta da parte del fondo di investimento americano Global Investment Partners. Con una lettera arrivata nei giorni scorsi, ha fatto sapere di essere disponibile a rilevare il 100 per cento della società guidata da Flavio Cattaneo, l'ex manager di Terna e Telecom Italia. Secondo indiscrezioni avrebbe offerto una cifra attorno ai 2 miliardi di dollari, più i debiti che ammontano a circa 400 milioni di euro

Non è detto che l'offerta venga accettata: la decisione andrà presa dai soci, i quali dovranno valutarne la convenienza in alternativa alla quotazione. Essendo già iniziati i primi incontri con gli investitori, i manager potrebbero essersi già fatti una idea della possibile accoglienza sul mercato della società. E, di conseguenza, avere una idea della possibile valorizzazione di Ntv attraverso lo sbarco a Piazza Affari. D'altra parte, non sarebbe la prima volta che l'iter di una quotazione in Borsa viene sospeso proprio perché - nel frattempo - arriva una offerta per l'intero pacchetto o perlomeno per una quota di controllo. Una decisione verrà comunque presa a breve, perché l'offerta è valida solo fino al 7 febbraio: per questo motivo, è stato indetto un consiglio di amministrazione che si riunisce domani pomeriggio.

Ricordiamo che - secondo quanto già comunicato dalla società - i soci vorrebbero collocare in borsa un pacchetto di azioni compreso rra il 35 e il 40 per cento del totale. Ma chi incasserà? In pratica, tutti i soci principali, da Intesa Sanpapolo (primo azionista con il 19,2% delle quote) al gruppo assicurativo Generali (14,6%), dal fondo di investimento Peninsula (con il 12,8%) agli imprenditori Luca Montezemolo (12,4%), Gianni Punzo (8%) e Alberto Bombassei (4,9%).

Cattaneo, che pure è proprietario di un pacchetto di titoli attorno al 5%, aveva già avuto modo di far sapere che non intendeva cedere le sue azioni, facendo così intendere al mercato che Ntv ha possibilità di crescita anche nei prossimi anni, anche successivamente alla quotazione. Avrà cambiato idea ora che è arrivata una offerta dl 100 per cento?