lunedì 6 agosto 2018

Il punto di non ritorno


Genova, 1 agosto 2018
Assessore Trasporti Regione Liguria
Avv. Gianni Berrino
gianni.berrino@regione.liguria.it

Direzione Trasporti
Ing. Gabriella Rolandelli
gabriella.rolandelli@regione.liguria.it

E p.c.
Membri della Giunta Regione Liguria
Consiglieri Regione Liguria

Oggetto: Situazione insostenibile sulla Genova >< Milano

Egregio Assessore,
Gentile Ingegnere,

Facciamo seguito al cordialissimo incontro con l’Ing. Rolandelli dello scorso 27 luglio per trasmettervi i dati relativi ai primi 7 mesi del 2018 sulla nostra linea.

In estrema sintesi questa analisi dimostra due fattori incontrovertibili:

1.     Il deterioramento oltre ogni limite mai riscontrato in 20 anni delle prestazioni degli IC: treni vecchi 45-50 anni che vanno al più presto soppressi dalla circolazione, rappresentando un fattore di altissimo rischio per il trasporto sostenibile e uno spreco enorme di risorse da parte dello Stato per treni assolutamente inutili e anzi dannosi alla circolazione degli altri treni.
2.     Il contestuale deterioramento delle prestazioni dei Regionali Veloci finanziati da Regione Liguria.

Questi fattori ci inducono a trasmettere un appello urgente a Regione Liguria.

1.     Forte richiamo alla DPR Liguria di Trenitalia riguardo al peggioramento prestazionale dei RV Genova >< Milano con contestuale richiesta di impegno all’immediato miglioramento delle prestazioni.
2.     Questione IC: La situazione che stiamo vivendo non è pensabile che si ripresenti per i residui 5 mesi del 2018, gli abbonati, infatti, stanno pagando un prezzo altissimo in termini di salute, denaro perso sul lavoro, equilibrio psico-fisico. Per questo chiediamo all’Assessore un intervento forte presso il MIT affinché provveda alla soppressione degli IC già a partire da settembre con il relativo storno economico alle Regioni interessate dalla loro circolazione in modo tale da poter offrire trasporti alternativi via pullman o nuovi Regionali Veloci sulle tracce degli IC soppressi. Non riteniamo infatti proficuo e utile continuare a dialogare con l’impresa ferroviaria che in ogni incontro (l’ultimo a giugno con i vertici della DPLH di Trenitalia a Milano) da anni promette interventi e sostituzione di materiale mai avvenuto.

Convinti che le problematiche da noi illustrate – e schematicamente riassunte nel documento che Vi alleghiamo - impattino molto pesantemente sulla qualità dei trasporti ferroviari sulla tratta Genova-Milano (e non solo) ed auspicando che le nostre proposte siano da Voi condivise e sostenute, porgiamo i nostri più cordiali saluti.

L’Indice GMN


L'indice GMN è la somma delle prestazioni dei 18 treni: 2180, 652, 656, 2184, 658, 651, 2179, 141, 2181, 675, 679, 2193, 685, 687/689, 674, 146, 2192, 680,
Le statistiche si riferiscono ai soli giorni feriali.

Primi 7 mesi 2016: media ritardo 4’ 52’’
Primi 7 mesi 2017: media ritardo 5’ 22’’
Primi 7 mesi 2018: media ritardo 8’ 13’’



In due anni le prestazioni sono peggiorate del 68%.
La media dei ritardi è pressoché raddoppiata.
L’indice di puntualità è crollato dal 69% al 53%.



Regionali Veloci: analisi Gennaio > Luglio 2018
Le statistiche si riferiscono ai soli giorni feriali


Il confronto con 2016 e 2017
Ben 5 RV su 6 peggiorano le prestazioni.

In alcuni casi è evidente come i ritardi si siano triplicati in 2 anni.
Treni prima garanzia di puntualità si sono trasformati in treni privi di qualsiasi aspettativa di puntualità.



Intercity: analisi Gennaio > Luglio 2018
Le statistiche si riferiscono ai soli giorni feriali.


Solo 2 IC sui 10 monitorati hanno offerto prestazioni entro i limiti di puntualità.
8 IC hanno ampiamente sforato i parametri di puntualità con medie ritardo mai riscontrate negli anni precedenti.
E’ evidente l’incidenza dei guasti al materiale e alle partenze in ritardo che si sono sommati ai consueti conflitti di circolazione e alle problematiche derivanti dall’implementazione della coppia di FR 9795 e 9796.


Il confronto con i primi 7 mesi di 2016 e 2017 evidenzia il crollo prestazionale di 8 IC su 10.

In alcuni casi i ritardi raddoppiano o triplicano raggiungendo cifre folli.

Eurocity: analisi gennaio > luglio 2018
Le statistiche si riferiscono ai soli giorni feriali.



Eurocity: confronto gennaio > luglio 2016, 2017 e 2018

E’ evidente come i due Thello analizzati e utilizzati dagli abbonati abbiano registrato un crollo prestazionale.


Frecciarossa: danni ai pendolari per prestazioni imbarazzanti
Le statistiche si riferiscono ai soli giorni feriali.